Specifiche per la trascrizione annotata dei testi audiovisivi

Di seguito, la scheda sintetica delle norme per la trascrizione ortografica, arricchita con annotazioni, usata per la trascrizione delle diverse tipologie di testi all’interno di CortiTus. Nel tentativo di non pregiudicare o porre preventivamente limiti all’esplorazione ed estrazione di informazioni dal corpus, il database è costruito in maniera tale da consentire l’associazione di diverse “unità di informazioni” che vanno ad associarsi al dato digitale (radiofonico o audiovisivo), rendendo possibile inserire in ogni momento, per esempio, annotazioni secondo le convenzioni dell’analisi della conversazione o dell’analisi del discorso o dell’analisi multimodale o, ancora, sostituire in maniera semi-automatica i nostri marcatori con diversi standard di etichettatura.

 

Simbolo (descrizione)

Applicazione

Esempio d’uso

< >

(parentesi uncinate)

Intestazioni

Nomi parlanti (turni di parola)

Annotazioni e commenti

<Mixer notte “Faccia a faccia”>

<Giovanni Minoli>

<scuote la testa>

[testo](numero)

(parentesi quadre + tonde)

Sovrapposizioni

[testo parlante](1)

[testo in sovrapposizione](1)

a b c

(caratteri minuscoli)

Parole e numeri

testo parlante

cento e tré

mille settecento sedici

Aa Bb Cc

(caratteri maiuscoli-minuscoli)

Nomi propri

Sigle e acronimi

Titoli e convenzioni

Ludwig Wittgenstein

Onu

Cent’Anni Di Solitudine

A B C

(caratteri maiuscoli)

Enfasi

basta con QUESTA politica

-

(trattino)

Interruzioni e frammenti di parole

ma non hai de- ma non avete detto

?

(punto interrogativo)

Fine enunciato interrogativo

cosa fai stasera?

(apostrofo)

Forme con aferesi ed elisione

Troncamenti segnalati

‘ste cose le sai

che stai a fa’

*

(asterisco)

Errori di pronuncia e non-parole (segue la parola corretta)

ma è fanastico* fantastico

:

(due punti)

Allungamento di finale (vocalico o consonantico)

certo: non saprei

eh: bella domanda

xxx

(tripla ‘x’ minuscola)

 

Parole o sequenze inintelligibili

mi passeresti xxx

qui si potrebbe xxx certo però

 

Altre annotazioni:

<tosse>, <risata>, <starnuto>, <scuote la testa>, <gesticola>, <gesto iconico>, <rivolto al pubblico>;
<trad. sim.>, <fuori campo>, <RVM>, <telefono>, <collegamento>;
<commento sonoro>, <jingle>;
<voci di fondo>, <rumori di fondo>, <applausi>.

 

Riferimenti bibliografici:

 

D. Femia, Norme per la trascrizione annotata dei testi, in R. Petrilli, L’italiano da esportazione. Discorsi e italianismi stilistici, Perugia: Guerra, 2011, pp. 175-189.

I commenti sono disattivati