• Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

Giulio Vesperini

Giulio Vesperini

IUS/10 Diritto amministrativo

Ruolo: prof. ordinario

Studio: edificio centrale San Carlo, Via San Carlo 32, secondo piano

Telefono: 0761 357899

Email: g.vesperini@mclink.it



il prof. Vesperini riceve gli studenti previo appuntamento concordato via mail (g.vesperini@mclink.it).

Avviso per gli studenti di diritto amministrativo clicca qui

Diritto amministrativo Anno accademico 2015-2016 Prof. Giulio Vesperini Avviso agli studenti sulle modalità di esame Nell’anno accademico 2015-2016, il programma di esame per l’insegnamento di diritto amministrativo è differente a seconda che lo studente sia frequentante (“modalità frequentante”) o non frequentante (“modalità non frequentante”). Modalità non frequentante Non ci sono mutamenti rispetto agli anni precedenti e a quanto già indicato nel programma pubblicato sulla piattaforma didattica. Il libro di testo, dunque, sul quale preparare l’esame è: Istituzioni di diritto amministrativo, a cura di S. Cassese, Giuffrè editore, V edizione, 2015, ISBN 978881420065-6. Il libro deve essere studiato per intero. L’esame consiste in una prova scritta, della durata di 40 minuti, fatta di tre domande a risposta aperta. Modalità frequentante Lo studente frequentante è colui che è presente ad almeno 50 ore di lezione. Allo studente frequentante, inoltre, si richiede di partecipare proficuamente alla discussione che si svolgerà in classe, sotto la direzione del professore, su una quindicina di materiali (sentenze, norme, documenti ufficiali, articoli di dottrina, ecc.), previamente pubblicati su questa stessa pagina di piattaforma didattica. Le date delle discussioni dei singoli materiali saranno indicate con congruo anticipo agli studenti. I materiali distribuiti per la discussione formeranno parte del programma di esame assieme ai seguenti capitoli del libro di testo sopra indicato: I, II, III, IV, VII, VIII, X e XII. La prova di esame consisterà in una prova scritta, di 40 minuti, nella quale sarà chiesto allo studente di discutere, in modo sommario, un caso giurisprudenziale, di norma diverso da quelli discussi a lezione, o di dare la sua soluzione ad un problema. Gli studenti frequentanti potranno sostenere l’esame nella modalità sopra indicata in due appelli di esame: uno della sessione estiva e uno della sessione autunnale. Per gli studenti frequentanti che, invece, non volessero usufruire di questa modalità, non riuscissero a sostenere l’esame durante i due appelli appena indicati o non superassero l’esame stesso, sarà sempre possibile sostenere l’esame secondo la modalità non frequentante.

Le pagine con i programmi aggiornati dei singoli insegnamenti sono disponibili sulla piattaforma didattica (http://www.didattica.unitus.it/web/index.asp?anno=2017): selezionare il proprio corso di studio, e poi, dalla colonna di sinistra, il link "Insegnamenti attivi".

Avviso per gli studenti  di diritto amministrativo clicca qui

GIULIO VESPERINI

CURRICULUM

- E' nato a Roma il 19 agosto 1959

 

Attività formative

- Si è laureato il 23 marzo 1984, presso l'Università La Sapienza di Roma, discutendo una tesi su " La riforma delle partecipazioni statali- Imprenditorialità e perseguimento di obiettivi generali", con la votazione di 110/110 con lode.

- Nel 1989 ha conseguito il dottorato di ricerca in diritto pubblico presso l’Università di Bologna.

Attività universitaria

- E' professore ordinario a tempo pieno di Diritto amministrativo presso Dipartimento di studi linguistico-letterari, storico-filosofici e giuridici della Università della Tuscia.

- Dal 2013 è direttore del Dipartimento di studi linguistico-letterari, storico-filosofici e giuridici della Università della Tuscia.

- dal maggio 2014 al dicembre 2015 è stato componente della giunta della conferenza dei presidi e direttori di dipartimento di Giurisprudenza.

- Dal 2002 al 2008 è stato direttore del dipartimento di scienze giuridiche della Università della Tuscia.

-  Dal 2011 al 2012 è stato presidente del consiglio di corso di laurea in scienze della pubblica amministrazione della Università della Tuscia.

-  Dal 2012 al 2013 è stato presidente del consiglio di corso di laurea in scienze giuridiche della Università della Tuscia.

- Dal 2011 al 2013 è stato vicedirettore del Dipartimento di istituzioni linguistico-letterarie, comunicazionali e storico-giuridiche dell’Europa della Università della Tuscia.

- E’ stato componente del direttivo dell’IRPA- Istituto di ricerche per la pubblica amministrazione.

- E’ stato componente del consiglio direttivo del Master di II livello in “Diritto amministrativo e scienze dell’amministrazione”, organizzato dalla Facoltà di giurisprudenza dell’Università di Roma tre.

- E’ stato componente del consiglio didattico-scientifico del Master in “organizzazione e funzionamento della pubblica amministrazione”, organizzato dall’Istituto di diritto pubblico della facoltà di Giurisprudenza dell’Università “La Sapienza” di Roma.

- Dal 2009 al 2013 è stato componente del Nucleo di valutazione dell’Università per stranieri di Perugia.

- Dal 2009 al 2012 è stato componente del comitato direttivo dell’Associazione italiana dei professori di diritto amministrativo.

- E’ stato visiting professor presso il Washington College of Law dell’American University nell’anno accademico 2001-2002 e ha compiuto studi presso la Cornell University e l’University of Pennsylvania Law School.

- Dal 1989 al 1992 è stato ricercatore (conseguendo nel 1993 il giudizio di conferma) in diritto pubblico presso l’Università di Urbino.

- Dal 1992 al 2000 è stato professore associato di diritto pubblico nelle Università di Napoli- “Federico II” (1992-1995) e Viterbo- “Tuscia” (1995-2000).

- Ha svolto, per affidamento e supplenza, numerosi corsi di insegnamento nelle materie, tra l’altro, del diritto degli enti locali, legislazione dei beni culturali, diritto dell’ambiente, diritto delle amministrazioni pubbliche, diritto dei mercati mobiliari, diritto amministrativo europeo, profili giuridici di informatizzazione della pubblica amministrazione, diritto amministrativo, diritto pubblico dell’economia, presso l’ Università di Roma “La Sapienza”, la Luiss, la Lumsa, l’Università di Viterbo- “Tuscia” e presso Master di secondo livello organizzati dalle Università di Roma “La Sapienza” e Roma tre.

- Dal dicembre del 1999 al novembre 2002 ha svolto le funzioni di delegato del Rettore dell’Università della Tuscia per i problemi della semplificazione e della innovazione amministrativa.

- Dal 2011 al 2013 ha svolto le funzioni di delegato del Rettore dell’Università della Tuscia per i regolamenti.

 

Attività scientifica

- E' autore dei seguenti volumi: La riforma delle partecipazioni statali, Ciriec, Milano 1985; La Consob e l'informazione del mercato mobiliare. Contributo allo studio delle funzioni regolative, Cedam Padova 1993; Il controllo del mercato finanziario. Raccolta di disposizioni normative, con G.Minervini, Liguori Napoli 1993; Il codice del procedimento amministrativo, con S. Battini ed E.Diamanti, Ipsoa Milano 1996; La Carta dei servizi pubblici, con S. Battini, Maggioli Rimini 1997; L'Italia da semplificare: II. Le regole e le procedure (lavoro curato in collaborazione con G. De Caprariis), Il Mulino, Bologna 1998; I governi del maggioritario (lavoro curato), Donzelli, Roma 1998; I poteri locali. I, Donzelli, Roma 1999; I poteri locali. II, Donzelli, Roma, 2001; Manuale di diritto pubblico, con S.Battini, C. Franchini, R. Perez, S. Cassese, Giuffrè, Milano, 2001 (e ora 2014). L’egovernment (lavoro curato), Giuffrè, Milano, 2004: Gli enti locali, Laterza, Bari, 2004; Diritto amministrativo speciale (lavoro curato), Giuffrè, Milano, 2005; La riforma dell’amministrazione centrale (lavoro curato), Giuffrè, Milano, 2005;  Che fine ha fatto la semplificazione amministrativa? (lavoro curato), Milano, 2006; Lezioni di diritto amministrativo europeo (lavoro curato assieme a S. Battini), Milano, 2006; I limiti globali ed europei alla disciplina nazionale dei servizi, (lavoro curato con S. Battini), Giuffrè, Milano, 2008; Studiare a giurisprudenza (lavoro curato), il Mulino, Bologna, 2011; Il vincolo europeo sui diritti amministrativi nazionali, Giuffrè, Milano, 2011; L’ analisi di impatto della regolazione. Il caso delle autorità indipendenti (lavoro curato con A. Natalini e F. Sarpi), Carocci, Roma, 2012. L’analisi di impatto e gli altri strumenti per la qualità della regolazione. Annuario 2013 (curato con A.Natalini e F. Sarpi), Osservatorio Air, Roma, 2014. Il big bang della trasparenza (curato con Alessandro Natalini), Edizioni Scientifiche, Napoli 2015; The Administrative Architecture of Financial Integration. Institutional design, legal issues, perspectives, (curato con Edoardo Chiti), Il Mulino, Bologna 2015

Ha scritto, poi, articoli in materia di regolamentazione del procedimento amministrativo, opere pubbliche, privatizzazioni delle imprese in pubblico comando, disciplina delle fonti di energia, assetto dei poteri locali e regionali dopo la riforma del titolo V della Costituzione, disciplina dei servizi pubblici, diritto amministrativo europeo.  

Ha svolto relazioni a numerosi convegni, seminari, incontri di studio.

Dal 2009 è responsabile di area per il network Ius publicum, costituito fra le riviste Diritto amministrativo, Revue francaise de droit administratif, Public Law, Die Verwaltung e Revista de Administracion publica.

 

Attività di coordinamento e direzione di ricerche

- dal 2009 coordina, assieme ad Alessandro Natalini, l’Osservatorio Air delle autorità indipendenti; dal 2013 al  2014 è stato presidente della associazione omonima e ora fa parte del suo comitato direttivo ed è presidente del relativo comitato scientifico:

- Dal 1989, ha coordinato e diretto numerose ricerche. Tra queste quelle riguardanti: "Le imprese pubbliche in Europa" (svolta in collaborazione con l’Action Society Trust di Londra, l’Institut Européen d’Administration Publique di Maastricht, l’Università di Paris I- Panthéon Sorbonne; l’Università di Lille e l’Istituto universitario europeo di Firenze); "La disciplina del procedimento amministrativo" (Università di Roma “La Sapienza”); “La riforma del Ministero del turismo e dello spettacolo” (ricerca MTS); "La disciplina della concorrenza" (ricerca di ateneo); "Regionalismo e federalismo" (Università di Roma “La Sapienza”); "I principi sul procedimento amministrativo" (Università di Roma “La Sapienza”); “La semplificazione dei procedimenti amministrativi” (Università di Roma “La Sapienza”); “Il controllo negli enti territoriali” (ricerca CNR); “L’attività normativa dei governi italiani” (ricerca CNR); “Politiche normative e riforme amministrative in Italia” (ricerca CNR); “L’esecuzione indiretta delle decisioni comunitarie” (ricerca MURST); “L’organizzazione amministrativa nazionale in funzione comunitaria” (ricerca Miur); “Gli effetti indiretti del principio comunitario di libera concorrenza: le liberalizzazioni del commercio, degli ordini professionali, dei servizi pubblici locali” (ricerca Cnr); “I procedimenti composti nazionali e comunitari: analisi strutturale e giuridica” (ricerca Miur); “L’organizzazione amministrativa nazionale in funzione comunitaria” (ricerca Università di Viterbo); “La semplificazione dei procedimenti amministrativi” (ricerca Università di Viterbo); “La riforma amministrativa nei paesi del Mediterraneo” (ricerca Formez); “La semplificazione amministrativa nelle regioni” (ricerca Formez); “L’e-government” (ricerca azione integrata Italia- Spagna; “Gli uffici di diretta collaborazione nelle regioni e negli enti locali” (ricerca Miur); “Lo spazio giuridico globale” (ricerca Miur); “ I limiti globali ai diritti amministrativi nazionali” (ricerca Miur); “La disciplina del personale delle Università” (ricerca Miur); “Le conseguenze della crisi finanziaria sulla regolazione pubblica della finanza privata” (ricerca Miur).

- Dall’agosto del 1994 al novembre del 1999 ha diretto un gruppo di ricerca su “L’attività normativa del governo”, i cui rapporti sono stati pubblicati dal gennaio 1995 con cadenza bimestrale sul Giornale di diritto amministrativo.

- Nel luglio 1999 ha coordinato il progetto per la riorganizzazione della struttura e dell’attività della Scuola superiore di studi universitari e di perfezionamento S.Anna di Pisa, mediante la predisposizione di un manuale delle procedure.

- Ha fatto parte del comitato di indirizzo della ricerca promossa dal Formez “Una rinnovata civica amministrazione per una crescita sostenibile del paese”.

Attività di consulenza e di collaborazione con pubbliche amministrazioni ed altri organismi pubblici e partecipazione a commissioni di studio

- E’ componente del consiglio direttivo della Corte di Cassazione

- - E’ componente della Segreteria tecnica per le politiche della ricerca, presso il Dipartimento per la formazione superiore e la ricerca del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca.

-       E’ componente del comitato di selezione, nominato dal ministro dell’istruzione dell’università e della ricerca scientifica, incaricato della valutazione delle proposte presentate nell’ambito del “Programma per giovani ricercatori Rita Levi Montalcini”

- Dal maggio 2013 al dicembre 2013 è  stato consulente della Civit.

 E’ stato componente della Unità per la semplificazione e la qualità della regolazione, istituita presso la Presidenza del Consiglio dei ministri.

- E' stato membro della Commissione di studio per l'attuazione della legge 7 agosto 1990, n.241, istituita presso il Dipartimento della Funzione Pubblica nel marzo del 1991.

- Dal giugno del 1993 al maggio del 1994 ha coordinato, presso il Dipartimento della funzione pubblica, tre gruppi di lavoro aventi ad oggetto, rispettivamente, la vigilanza sull'attuazione della legge n.241 del 1990, la definizione delle linee di intervento per la semplificazione dei procedimenti amministrativi e la redazione della Carta dei servizi pubblici.

- Nel 1994, su incarico di un gruppo del Parlamento europeo, ha redatto un progetto di Carta dei servizi pubblici europei.

- Dal febbraio del 1994 al maggio del 1995 ha fatto parte del Comitato di sorveglianza della Cassa rurale ed artigiana di Modugno, in amministrazione straordinaria.

- Nel 1994 è stato componente del gruppo di lavoro, istituito dal Comune di Roma, per la realizzazione di uno studio di fattibilità in ordine agli strumenti ed alle modalità ottimali per la gestione e la eventuale dismissione del patrimonio immobiliare di proprietà comunale..

- Dal maggio 1995 al novembre del 1997 è stato componente del Nucleo di valutazione dell'Università di Viterbo.

- Dal giugno 1995 al dicembre 1999 è stato componente del Comitato scientifico della Consob.

- Dal settembre 1995 al settembre 1996 è stato consulente della Giunta regionale del Lazio.

-       Dal marzo 1996 al gennaio 1999 è stato componente del Comitato di consulenza e garanzia per le privatizzazioni del Comune di Roma.

- E' stato componente del comitato di programma del Forum pubblica amministrazione per il 1997.

-       E' stato componente del gruppo di coordinamento per l'attuazione della legge 15 marzo 1997, n. 59, presso la Presidenza del Consiglio dei ministri.

-       Dal marzo 1998 al maggio 2005 è stato componente della commissione per l'accesso ai documenti amministrativi.

-       Nel marzo del 1999 è stato incaricato dal Ministro del Tesoro di uno studio sul “processo di decentramento delle funzioni e di conferimento delle risorse” e sul “processo di riforma complessiva dell’Amministrazione centrale”.

-       Nel novembre 2004 è stato nominato dal Commissario Straordinario del Governo per l’attuazione del federalismo amministrativo presidente della “Commissione di studio e consulenza per le attività di definizione delle modalità idonee al rispetto dei principi che sovrintendono l’attuazione dell’art. 118 della Costituzione”.

-       E’ stato componente di commissioni di concorso presso il comune di Viterbo, la Cassa Depositi e Prestiti, l’Ordine dei Ragionieri e commercialisti.

-       E’stato componente di commissioni di concorso universitario.

-       E’ stato componente della Camera arbitrale istituita presso la Camera di commercio di Viterbo.

-       E’ stato componente del Consiglio di amministrazione della Fondazione dell’Università degli studi de l’Aquila.

-       E’ stato componente del Comitato tecnico per la validazione delle procedure informatiche per il conferimento dell’abilitazione scientifica nazionale.

-       E’ stato componente del comitato di selezione incaricato della valutazione delle proposte presentate nell’ambito del Programma “Futuro in Ricerca”, per il settore SH.

 

Attività editoriale

- Dal 1986 collabora con la Rivista trimestrale di diritto pubblico e dal 2009 fa parte del relativo comitato di direzione.

- Dal novembre del 1994 è componente del comitato scientifico della rivista Giornale di diritto amministrativo.

- Dal 2009 è componente del comitato scientifico della Rivista italiana di diritto pubblico comunitario.

- Dal 2015 è componente del comitato per la valutazione scientifica della Rivista di diritto sportivo.

Attività di formazione

-       Ha svolto numerosi corsi di formazione presso, tra l’altro, l'Istituto di ricerche economiche e sociali; lo I.a.f.e.; la Scuola Superiore della pubblica amministrazione; l'Alfor; l’Istat; la Regione Emilia Romagna;  la Scuola superiore dell'amministrazione civile del Ministero dell'interno; l'Isfod; la Provincia autonoma di Trento; il Ministero della difesa; l’ ITA; la Spisa; la Scuola Normale di Pisa.

 

Roma gennaio 2016

email: g.vesperini@mclink.it

indirizzo di posta elettronica certificata : giuliovesperini@ordineavvocatiroma.org

ELENCO DELLE PUBBLICAZIONI DI GIULIO VESPERINI.

Volumi

1. LA RIFORMA DELLE PARTECIPAZIONI STATALI. IMPRENDITORIALITA' E PERSEGUIMENTO DEGLI OBIETTIVI GENERALI, Ciriec Milano 1985.

2. La Consob e l'informazione del mercato mobiliare. Contributo allo studio delle funzioni regolative, Padova, Cedam 1993.

3. STUDIO PER LA RIFORMA DEL MINISTERO DEL TURISMO E DELLO SPETTACOLO (ricerca diretta da S.Cassese e coordinata da G.della Cananea e G.Vesperini), Bologna Il Mulino 1993

4. LA CARTA DEI SERVIZI PUBBLICI (in collaborazione con S. Battini), Maggioli, Rimini 1997.

5. I GOVERNI DEL MAGGIORITARIO (lavoro curato da G. Vesperini), e ivi saggio dallo stesso titolo, Donzelli, Roma 1998.

6. Le autorità indipendenti: norma, procedimento e giudice (curato in collaborazione con G. Napolitano), Quaderni dell’istituto giuridico, facoltà di Economia, Università degli studi della Tuscia, Viterbo 1998.

7. L'Italia da semplificare: II. Le regole e le procedure (lavoro curato in collaborazione con G. De Caprariis), Il Mulino, Bologna 1998. Ivi, Introduzione, G. De Caprariis, G. Vesperini, p. 11. G. Vesperini, La riforma dei procedimenti amministrativi, p. 259.

8. I POTERI LOCALI. I. Donzelli, Roma 1999

9. I POTERI LOCALI. II. Donzelli, Roma 2001.

10. La riforma dell’organizzazione centrale dello Stato. Materiali per la discussione (curato da G. Vesperini), Quaderni dell’istituto giuridico, facoltà di Economia, Università degli studi della Tuscia, Viterbo, 2000.

11. MANUALE DI DIRITTO PUBBLICO (con S. Battini, C. Franchini, R. Perez, S. Cassese), Giuffrè, Milano, 2001.

12. MANUALE DI DIRITTO PUBBLICO (con S. Battini, C. Franchini, R. Perez, S. Cassese), Giuffrè, Milano, seconda edizione, 2002.

13. L’E-GOVERNMENT, Giuffrè, Milano, 2004 (curato da G. Vesperini)

14. LA SEMPLIFICAZIONE AMMINISTRATIVA NELLE REGIONI, Quaderni Formez, Roma, 2004

15. GLI ENTI LOCALI, Laterza, Roma-Bari, 2004

16. MANUALE DI DIRITTO PUBBLICO (con S. Battini, C. Franchini, R. Perez, S. Cassese), Giuffrè, Milano, terza edizione, 2005.

17. LA RIFORMA DELL’AMMINISTRAZIONE CENTRALE (curato da G. Vesperini), Giuffrè, Milano, 2005.

18. Diritto amministrativo speciale (curato da G. Vesperini), Giuffrè, Milano, 2005.

19. CHE FINE HA FATTO LA SEMPLIFICAZIONE AMMINISTRATIVA? (curato da G. Vesperini), Giuffrè, Milano, 2006.

20. LEZIONI DI DIRITTO AMMINISTRATIVO EUROPEO (curato da G. Vesperini con S. Battini), Giuffrè, Milano, 2006.

21. I LIMITI GLOBALI ED EUROPEI ALLA DISCIPLINA NAZIONALE DEI SERVIZI, (curato da G. Vesperini con S. Battini), Giuffrè, Milano, 2008.

 

22. GLOBAL AND EUROPEAN CONSTRAINTS UPON NATIONAL RIGHT TO REGULATE, (EDS. S. Battini e G. Vesperini). in www.ssrn.com

 

23. I piccoli comuni nel sistema dei poteri locali: profili problematici e proposte. Rapporto di ricerca., (curato da G. Vesperini con A. Celotto,  A. D’Aloia, C. Pietrobelli, M. De Castris) Ed. Scient., Napoli, 2008.

24. MANUALE DI DIRITTO PUBBLICO (con S. Battini, C. Franchini, R. Perez, S. Cassese), Giuffrè, Milano, quarta edizione, 2009.

 

25. STUDIARE A GIURISPRUDENZA (a cura di G. Vesperini), il Mulino, Bologna 2011.

 

26. IL VINCOLO EUROPEO SUI DIRITTI AMMINISTRATIVI NAZIONALI, Giuffrè, Milano, 2011.    

 

27. L’ANALISI DI IMPATTO DELLA REGOLAZIONE. IL CASO DELLE AUTORITA’ INDIPENDENTI, (curato con A. Natalini e F. Sarpi), Carocci, Roma, 2012.

 

28. MANUALE DI DIRITTO PUBBLICO (con S. Battini, C. Franchini, R. Perez, S. Cassese), Giuffrè, Milano, quarta edizione, 2014.

29. L’ANALISI DI IMPATTO E GLI ALTRI STRUMENTI PER LA QUALITA’ DELLA REGOLAZIONE. ANNUARIO 2013 (curato con A.Natalini e F. Sarpi), Osservatorio Air 2014.

30. IL BIG BANG DELLA TRASPARENZA (curato con A. Natalini), Edizioni scientifiche, Napoli, 2015.

31. THE ADMINISTRATIVE ARCHITECTURE OF FINANCIAL INTEGRATION. INSTITUTIONAL DESIGN, LEGAL ISSUES AND PERSPECTIVES,  (curato con E.Chiti), il Mulino, Bologna, 2015.

 

.

 

CODICI

 

 

1. Il controllo del mercato finanziario. Raccolta di disposizioni normative, in collaborazione con G.Minervini, Napoli, Liguori 1993.

  1. 2.IL CODICE DEL PROCEDIMENTO AMMINISTRATIVO (in collaborazione con S. Battini e E.Diamanti), Ipsoa Milano 1996.
  2. 3.CODICE IPERTESTUALE DELLA GIUSTIZIA AMMINISTRATIVA (curato in collaborazione con S. Battini, B.G. Mattarella, A. Sandulli), Utet, Torino, 2007
  3. 4.CODICE DI EDILIZIA E URBANISTICA (curato in collaborazione con S.Battini, L.Casini, C.Vitale), Utet, Torino, 2013.

 

SAGGI, ARTICOLI E NOTE A SENTENZA

1 PRIME OSSERVAZIONI SULLE FUNZIONI DEMANDATE ALLA 'BANCA DEPOSITARIA' DI FONDO DI INVESTIMENTO MOBILIARE DALLA LEGGE 23.3.1983 N.77 in Rassegna economica 1984, p.1143

 

2 I FONDI DI DOTAZIONE DELLE PARTECIPAZIONI STATALI E L'APPROVAZIONE DA PARTE DEL C.I.P.E. DELLA LORO RIPARTIZIONE: UN EPISODIO DI MANOMISSIONE DEL 'SISTEMA', in Giurisprudenza commerciale 1985, I, p.653.

3. POTERI, FUNZIONAMENTO ED ORGANIZZAZIONE DELLA CONSOB, in Economia pubblica , 1985 p.381.

4. RIPENSARE LE PARTECIPAZIONI STATALI, in Democrazia e diritto, fasc.n.2 1985, p.137.

5. alcune osservazioni in merito alla natura giuridica dell'i.c.l.e, in Diritto dell'impresa, 1985, p.33.

6.  EROGAZIONE DEI FONDI DI DOTAZIONE E CONTROLLO POLITICO SULLE PARTECIPAZIONI STATALI, in Rivista trimestrale di diritto pubblico 1986, p.730.

7. REQUISITI DI ONORABILITA' E PARTECIPAZIONE AZIONARIA IN UNA SOCIETA' CREDITIZIA: OSSERVAZIONI IN MERITO ALL'ART.7 D.P.R. 27 LUGLIO 1985, N.350, in Banca e titoli di credito, 1986, p.389.

8. LA VENDITA SME: UNA VICENDA ANOMALA, in Giurisprudenza commerciale, 1987, I, p.157.

9. IL CONTROLLO SUI SERVIZI DI AMMINISTRAZIONE FIDUCIARIA PERSONALIZZATA DI BENI:RIFLESSIONI IN MARGINE ALLA DELIBERA CONSOB 87/04733, in Banca borsa e titoli di credito 1988, I, p.386 e in Rassegna economica 1987, p.1107.

10 ACCORDI DI COLLABORAZIONE E ORGANIZZAZIONE DELLE IMPRESE A PARTECIPAZIONE STATALE NEI SETTORI AD ALTA TECNOLOGIA, in collaborazione con P.Marconi e E.Del Casale, in Economia pubblica, 1987 p.437.

11 COMMENTO AGLI ARTICOLI 3, 7 E 8 DELLA LEGGE 9 dicembre 1986 n.896, in Commentario della "Disciplina della ricerca e della coltivazione delle risorse geotermiche" (a cura di F.Roversi Monaco) in Le nuove leggi civili commentate, 1988 pp. 1152, 1181.

12. INDUSTRIA (INTERVENTI PUBBLICI NELL') in Enciclopedia giuridica, vol.XVI, Poligrafico Roma 1988.

13. IL RUOLO DEI CONSORZI BIM NELLA STRATEGIA DI IMPIEGO DELLE RISORSE ENERGETICHE, IN Rassegna giuridica dell'energia elettrica 1989, p.59, (pubblicato anche in L'utilizzo delle acque nella difesa dell'ambiente, Bergamo, Banca popolare di Bergamo, 1990, p.81.)

14. CAVE ED ASSETTO DEL TERRITORIO: INDIRIZZI GIURISPRUDENZIALI ED INERZIE DEL LEGISLATORE, in Rivista giuridica di urbanistica, 1989, p.205 (ora anche in A.N.I.M., Associazione nazionale degli ingegneri minerari, Situazione e prospettive dell'industria lapidea, Atti delle giornate di studio, Cagliari 3-5 aprile 1989, Cagliari 1992).

15. LA MOTIVAZIONE DEI PROVVEDIMENTI DI DIMISSIONE DEL DIPENDENTE PUBBLICO PER ESITO NEGATIVO DEL PERIODO DI PROVA (nota a commento della sentenza del T.A.R. Trentino Alto Adige, sez. di Trento, 13 ottobre 1988 n.387) in Foro amministrativo, 1989, p.2791.

16. LA POTESTA' DELLA CONSOB DI CONFORMARE IN VIA PARTICOLARE E CONCRETA L'INFORMAZIONE in G.Minervini (a cura di), Le attività finanziarie. I controlli, Bologna Il Mulino, 1990, p.165.

17. SOME REFLECTIONS ON THE DEVELOPMENT OF ITALIAN PUBLIC GROUPS, in D.Sugarman, G.Teubner, Regulating Corporate Groups in Europe, Nomos Verlagesgesellschaft, Baden Baden, 1990, p.391.

18. LE FUNZIONI DELLE AUTORITA' AMMINISTRATIVE INDIPENDENTI, in Diritto della banca e del mercato finanziario, 1990, p.415.

19. ASPETTANDO LE PRIVATIZZAZIONI, in Corriere giuridico, n.9/1992, p.949.

20. ATTIVITA' PRIVATE E CONTROLLI AMMINISTRATIVI NELLA LEGGE N.241: TRA REGOLE DI SEMPLIFICAZIONE E PROMESSE DI LIBERALIZZAZIONE, in Regione e governo locale, 1992, p.365.

21 PRIVATIZZAZIONI E TRASFORMAZIONI DELL'IMPRESA PUBBLICA IN ITALIA, in Corriere giuridico n.11/1992, p.1267.

22. L'attuazione della legge n.241/90 da parte delle Regioni, in La trasparenza amministrativa a due anni dalla legge 7 agosto 1990, n.241, Atti del convegno svoltosi a Siena il 30 ottobre 1992, in Supplemento a Mondo Economico, n.9 del 27 febbraio 1993, p.41.

23. CELERITA' DELL'AZIONE AMMINISTRATIVA, TUTELA DI INTERESSI AMBIENTALI E REGOLE DI UTILIZZAZIONE DEL SILENZIO ASSENSO: ALCUNE OSSERVAZIONI IN MARGINE AD UNA RECENTE DECISIONE DELLA CORTE DI GIUSTIZIA DELLE COMUNITA' EUROPEE, in Rivista italiana di diritto pubblico comunitario, 1992, p.901.

24. les privatisations dans Le secteur industriel public, in Revue française d'administration publique, n.67, 1993, p.393.

25. Le privatizzazioni nel settore industriale pubblico, in S.Cassese e C.Franchini, L'amministrazione pubblica italiana. Un profilo, Bologna, Il Mulino 1994, p.129.

26. Le privatizzazioni nel settore industriale pubblico, in S.Cassese e C.Franchini, L'amministrazione pubblica italiana. Un profilo, Bologna, Il Mulino 1994, II edizione, p.151.

 

27. Diritto al posto e diritto alla sede dei dipendenti (pubblici) di aziende privatizzate, in Giornale di diritto amministrativo, n.1, 1995.

28. L'attuazioNE DELLA LEGGE SUL PROCEDIMENTO AMMINISTRATIVO, in Giornale di diritto amministrativo, n.2, 1995.

 

29. Le società' a partecipazione pubblica locale operanti nel settore dei servizi pubblici, in G. Sanviti ( a cura di), I modelli di gestione dei servizi pubblici locali, Bologna Il Mulino 1995, p.313.

30. LA SEMPLIFICAZIONE, su Giornale di diritto amministrativo n.7/1995, p.698.

31. IL CONTROLLO PUBBLICO SULLA 'SICUREZZA' E SULLA 'QUALITA'" DEI PRODOTTI INDUSTRIALI: DUE MODELLI A CONFRONTO, in P. Andreini, G.Caia, G.Elias, F.Roversi Monaco, Amministrazione e privati nella normativa tecnica e nella certificazione dei prodotti industriali, Il Mulino Bologna 1995, 125.

 

32. L'attività dell'azienda locale fuori dal territorio comunale, su Giornale di diritto amministrativo, n.3/1996, p. 239.

33. . I RAPPORTI TRA LE REGIONI E GLI ENTI LOCALI, in Riforma regionale e modernizzazione: l’assetto regionale. Ricerca coordinata da L. Torchia, Parte III: appendici, Regione Emilia Romagna- Ervet, 1995, p. 65.

34. La ripartizione degli oneri finanziari Tra centro e periferia negli Stati Uniti (in collaborazione con Bernardo G.Mattarella), in Giornale di diritto amministrativo, n. 5/1996, p.491.

35. Le eccezioni al regime di liberalizzazione delle attività private, in Giornale di diritto amministrativo, n. 12/1996, 1105.

36. Voci: Amministrazione pubblica: ____ compiti inerenti all'economia; ____ del diritto privato; ____ indipendente; ____ multiorganizzativa. Attività amministrativa: ____ di diritto privato; ____ privata.

Funzione pubblica. I.r.i. Prospetto. Sollecitazione del pubblico risparmio. in Dizionario enciclopedico del diritto, diretto da F. Galgano, Cedam Padova 1996.

37. Le nuove misure di semplificazione del procedimento amministrativo, in Giornale di diritto amministrativo n.5/1997, p. 430.

38. Il silenzio assenso e la denuncia sostitutiva di autorizzazione dopo la legge 241 del 1990: un bilancio, in Diritto e società 1997, p. 105.

39. LA CARTA DEI SERVIZI NEL SETTORE SANITARIO: L'ATTUAZIONE, in Sanità pubblica, 1997, p. 654

40. L'ATTUAZIONE DELLA CARTA DEI SERVIZI PUBBLICI IN ITALIA, in Rivista trimestrale di diritto pubblico 1998, p. 173.

41. LA SEMPLIFICAZIONE DEI PROCEDIMENTI AMMINISTRATIVI, in Rivista trimestrale di diritto pubblico 1998, p. 655.

42 VALUTAZIONE DELLE PROCEDURE E DEGLI ISTITUTI ESISTENTI PER L'ELIMINAZIONE DELLE DISFUNZIONI E PER LA SOLUZIONE DEI CONFLITTI (in collaborazione con F. Fonderico), in Nomisma, La gestione dei conflitti locali nelle opere infrastrutturali: il caso dei trasporti, Inchiostri associati editore, Bologna 1999, p.107 ss.

  1. 43.Le regioni e gli enti locali, in S. Cassese (a cura di), Trattato di diritto amministrativo. Diritto amministrativo generale. Tomo II,  Giuffrè, Milano 2000, 1629
  2. LE AGENZIE (ARTICOLI 8 E 10), in A. Pajno, L. Torchia (a cura di), La riforma del governo. Commento ai decreti legislativi n. 300 e n. 303 del 1999 sulla riorganizzazione della presidenza del consiglio e dei ministeri, Il Mulino, Bologna, 2000, p. 145.
  3. 45.I MANUALI DI DIRITTO AMMINISTRATIVO, in Rivista trimestrale di diritto pubblico, 2001, p.1441
  4. 46.SPUNTI PROBLEMATICI SULLA NUOVA DISCIPLINA COSTITUZIONALE DELLE FUNZIONI AMMINISTRATIVE,  in Associazione Italiana dei professori di diritto amministrativo, Annuario 2002, Giuffrè, Milano, 2003, p.603
  5. 47.Le regioni e gli enti locali, in S. Cassese (a cura di), Trattato di diritto amministrativo. Diritto amministrativo generale. Tomo II, seconda edizione, Giuffrè, Milano 2003, 1929
  6. 48.I “SIGNORI” DELL’ORDINAMENTO LOCALE NELLA NUOVA DISCIPLINA COSTITUZIONALE, in Giornale di diritto amministrativo, 2003, p. 767 e in L. Chieffi, G. Clemente di San Luca, Regioni ed enti locali dopo la riforma del titolo V della Costituzione. Fra attuazione ed ipotesi di ulteriore revisione, Giappichelli, Torino, 2004, p.305.
  7. 49.LA LEGGE DI ATTUAZIONE DEL NUOVO TITOLO V DELLA COSTITUZIONE, in Giornale di diritto amministrativo, 2003, p. 1109.
  8. 50.IL DIRITTO DELLE OPERE PUBBLICHE: TENDENZE E PROBLEMI, in Economia italiana, 2003, p. 585.
  9. 51.LE FUNZIONI DI REGOLAZIONE E DI TUTELA DELLA CONCORRENZA DOPO LA RIFORMA COSTITUZIONALE DEL TITOLO V, in Mipa, Formez, L’impatto delle riforme amministrative, febbraio 2004, p. 149.
  10. 52.CENTRO E PERIFERIA, in Giornale di diritto amministrativo, 2004, p. 809.
  11. 53.LE PRIVATIZZAZIONI E L’ORGANIZZAZIONE AMMINISTRATIVA, in M. Cammelli, G. Sciullo (a cura di), Pubblica amministrazione e privatizzazioni dopo gli anni ’90, un primo bilancio, Maggioli, Rimini, 2004, p. 41.
  12. 54.LA CARTA DEI SERVIZI PUBBLICI, in Scuola Normale Superiore di Pisa, Direzione amministrativa, Il processo di innovazione della Pubblica Amministrazione. Cultura del servizio e comunicazione pubblica. Atti del ciclo di seminari, ottobre- dicembre 2003, Pisa, 2004, p.45.
  13. 55.I manuali e la parte speciale del diritto amministrativo, in Rivista trimestrale di diritto pubblico, 2005, p.705.
  14. 56.I PROCEDIMENTI AMMINISTRATIVI: UN BILANCIO QUANTITATIVO E QUALITATIVO,  in Formez, Note e commenti sul sistema amministrativo italiano. 2004. 3. Indicazioni finali, Formez, 2005, p. 63.

57. DIFENSORE CIVICO, in Dizionario di diritto pubblico, diretto da S. Cassese, Giuffrè, Milano, 2006, vol. III, p. 1826.

58. ENTI LOCALI, in Dizionario di diritto pubblico, diretto da S. Cassese, Giuffrè, Milano, 2006, vol. III, p. 2212.

59. SEMPLIFICAZIONE AMMINISTRATIVA, in Dizionario di diritto pubblico, diretto da S. Cassese, Giuffrè, Milano, 2006, vol. VI, p. 5479.

60. IL SILENZIO NEL REGIME DEI BENI CULTURALI, in http://www.aedon.mulino.it/archivio/2006/2/index206.htm.

61. LE PROCEDURE DI ACQUISTO DI BENI E SERVIZI DA PARTE DELLE PUBBLICHE AMMINISTRAZIONI: UN’ANALISI COMPARATA (IN COLLABORAZIONE CON T. dI NITTO), in Note e commenti sul sistema amministrativo italiano in contesto internazionale, 2006, 3. Il mercato tra semplificazione e controllo, 2006, p.33.

62. La denuncia di inizio attività e il silenzio assenso,  in Giornale di diritto amministrativo, 2007, p. 83 e in Le nuove regole dell’azione amministrativa, a cura di G. Sciullo, Bononia University Press, Bologna, 2006, p.73 ss.

63. IL GOVERNO DELLA SEMPLIFICAZIONE, in Giornale di diritto amministrativo, 2007, p. 263.

64. IL RIPARTO DELLE FUNZIONI IN MATERIA AMBIENTALE: UN’INTRODUZIONE, in Giornale di diritto amministrativo, 2007, p. 551

65. IL SINDACO NELL’ITALIA UNITARIA, in Rivista trimestrale di diritto pubblico, 2007, 853.

66. Le autonomie locali nello Stato regionale, in Le regioni, 2007, p. 663 (pubblicato anche in Associazione italiana dei professori di diritto amministrativo, Annuario 2007, Editoriale scientifica, 2008, p. 35).

67. Venti anni di riforme dei poteri regionali e locali: modelli normativi e sviluppi dell’ordinamento, in Amministrazione civile 2/2008,  p.76.

68. Il diritto europeo e la ripartizione nazionale delle competenze tra lo Stato e le regioni, in Rivista italiana di diritto pubblico comunitario, 2008, p. 1427 e in Ordinamento europeo e pubblica amministrazione, a cura di G. Sciullo, Bononia University Press, 2009, p.111.

69. IL PRINCIPIO DEL CONTRADDITTORIO E LE FASI COMUNITARIE DI PROCEDIMENTI GLOBALI, in Giornale di diritto amministrativo, 2008, p. 1100.

70. LE DISCIPLINE COMUNITARIE DEI DIRITTI AMMINISTRATIVI NAZIONALI: UN’INTRODUZIONE,  in Il diritto amministrativo oltre i confini (S. Battini, G.D’Auria, G. della Cananea, C. Franchini, A. Massera, B.G. Mattarella, G. Napolitano, A. Sandulli, L. Torchia, G. Vesperini), Giuffrè 2008,  p.23.

71. L’europeizzazione, l’internazionalizzazione e la disciplina dei procedimenti “generali” della regolazione, in Formez, Innovazione amministrativa e crescita. Volume I.1. Istituzioni, regole e mercato. Analisi e studi, Ricerca Giannini-Formez, II fase, Napoli,  2008, p. 295 (assieme a M.Savino).

72. Per uno studio delle tendenze di riforma del sistema universitario,  in Giornale di diritto amministrativo, 2009, p.197.

73. Regional and Local government in Italy: an overview, in www.ssrn.com

74 LE REGIONI E GLI ENTI LOCALI (LAVORO CURATO DA G.VESPERINI), in IL SISTEMA AMMINISTRATIVO ITALIANO NEL XXI SECOLO, a cura di L. Torchia, il Mulino, 2009, p. 209.

75. NOTE A MARGINE DI UNA RECENTE RICERCA SULLA SEMPLIFICAZIONE amministrativa, in Giornale di diritto amministrativo, 2010, pag. 203.

76. L’indipendenza del regolatore nazionale imposta dal diritto europeo e globale (con S. Battini), in ARBITRI DEI MERCATI LE AUTORITA’ INDIPENDENTI E L’ECONOMIA, a cura di Marco D’Alberti e Alessandro Pajno, il Mulino, 2010, p. 61.

77. LA LEGGE SULLE AUTONOMIE LOCALI VENTI ANNI DOPO, in Rivista trimestrale di diritto pubblico, 2010,  p. 953.

78. L’ORGANIZZAZIONE DELLO STATO UNITARIO (in collaborazione con A.Sandulli), in Rivista trimestrale di diritto pubblico, 2011, p.47.

79. LE CONFERENZE TRA STATO REGIONI E AUTONOMIE LOCALI. REPORT ANNUALE - 2011 – ITALIA, in http://www.ius-publicum.com/repository/uploads/01_04_2011_14_01_Vesperini_Italiano.pdf

(in inglese con il titolo THE JOINT CONFERENCES BETWEEN THE STATE, THE REGIONS AND THE LOCAL AUTHORITIES ANNUAL REPORT - 2011 – ITALY, in http://www.ius-publicum.com/repository/uploads/01_04_2011_14_01_Vesperini_Inglese.pdf

80. Presentazione, in STUDIARE A GIURISPRUDENZA (a cura di G. Vesperini), il Mulino, Bologna 2011, p. 9.

81. INTRODUZIONE, IN STUDIARE A GIURISPRUDENZA (a cura di G. Vesperini), il Mulino, Bologna 2011, p. 15.

82. IL GOVERNO DECENTRATO DELL’UNIONE (in collaborazione con G.Sgueo) in  http://www.astrid-online.it/rassegna/24-10-2011/index.htm.

83. CONCLUSIONI, in L’attuazione nelle regioni e negli enti locali della legge 69/2009, Formez Pa, Roma, 2011, p.127.

84. L’ORGANIZZAZIONE (in collaborazione con C.Franchini), in Istituzioni di diritto amministrativo, a cura di S. Cassese, Quarta edizione, Milano, Giuffrè, 2012, p.73.

85.. LE NUOVE PROVINCE, in Giornale di diritto amministrativo 2012, p. 272.

86. A CHI FAR LEGGERE LA RICERCA QUANDO è FINITA E COME TENERE CONTO DEI COMMENTI, in Guida alla ricerca per i giovani giuristi, Irpa, 2012. 

87. IL SALVATAGGIO PUBBLICO DELLE BANCHE (in collaborazione con G.Fonderico), in Uscire dalla crisi. Politiche pubbliche e trasformazioni istituzionali, a cura di G. Napolitano, Bologna, il Mulino, 2012, p.17.

88. Poteri locali e Regioni. Le dinamiche del cambiamento,  in Le Carte e la Storia, 2012, p. 23.

89. IL GOVERNO DECENTRATO DELL’UNIONE (in collaborazione con G.Sgueo) in  Lo Spazio amministrativo europeo. Le pubbliche amministrazioni dopo il Trattato di Lisbona, a cura di M.P. Chiti e A.Natalini, Bologna, il Mulino, 2012, p.329.

90. DAGLI EARLY BIRDS ALLA “NOTTOLA DI MINERVA”: PER COSTRUIRE UN’AGENDA DI RICERCA NELLE AUTORITA’ INDIPENDENTI (in collaborazione con A.Natalini), in L’ANALISI DI IMPATTO DELLA REGOLAZIONE. IL CASO DELLE AUTORITA’ INDIPENDENTI, (curato con A. Natalini e F. Sarpi), Carocci, Roma, 2012, p.9.

91. LA FATICA DI SEMPLIFICARE, in Giornale di diritto amministrativo, 2013, p. 345.

92. IPERREGOLAZIONE E BUROCRATIZZAZIONE DEL SISTEMA UNIVERSITARIO, in Rivista trimestrale di diritto pubblico 2013, p.947.

93. SULLA VALUTAZIONE DELLA RICERCA E IL FINANZIAMENTO DEL SISTEMA UNIVERSITARIO, in Giornale di diritto amministrativo, 2014, p. 7.

94. LA MINIRIFORMA DELL’ANVUR (DL N.104/2013), in Giornale di diritto amministrativo, 2014, p.244

95. L’INDENNIZZO DA RITARDO: L’ENNESIMA PROMESSA MANCATA, in Giornale di diritto amministrativo, 2014, p. 445.

96. IL DISEGNO DEL NUOVO GOVERNO LOCALE: LE CITTA’ METROPOLITANE E LE PROVINCE, in Giornale di diritto amministrativo, 2014, p.786.

97. LA SEMPLIFICAZIONE, POLITICA COMUNE, in Giornale di diritto amministrativo, 2014, p.1019.

98. IL LENTO CAMMINO DELL’AIR E DEGLI ALTRI STRUMENTI DI BETTER REGULATION, (in collaborazione con A.Natalini) in L’ANALISI DI IMPATTO E GLI ALTRI STRUMENTI PER LA QUALITA’ DELLA REGOLAZIONE. ANNUARIO 2013 (curato con A.Natalini e F. Sarpi), Osservatorio Air 2014, p.9.

99. LE TROPPE TRASPARENZE (in collaborazione con A. Natalini), in  IL BIG BANG DELLA TRASPARENZA (curato con A. Natalini), Edizioni scientifiche, Napoli, 2015, p.11.

100. L’ORGANIZZAZIONE (in collaborazione con C.Franchini), in Istituzioni di diritto amministrativo, a cura di S. Cassese, Quinta edizione, Milano, Giuffrè, 2015, p.83.

101. LE NORME GENERALI SULLA SEMPLIFICAZIONE, in Giornale di diritto amministrativo, 2015, p.629.

102 INTRODUCTION, in THE ADMINISTRATIVE ARCHITECTURE OF FINANCIAL INTEGRATION. INSTITUTIONAL DESIGN, LEGAL ISSUES AND PERSPECTIVES,  (edited by E.Chiti e G.Vesperini), il Mulino, Bologna, 2015, P. 7.

 

 

 

 

 

 

 

NOTE, RECENSIONI E SCRITTI VARI

1. INTERVENTI NELL'INDUSTRIA, in collaborazione con P.Marconi, in Annuario 1988 delle Autonomie locali, diretto da S.Cassese, Roma Edizioni delle Autonomie locali, 1987, p.289.

2. INTERVENTI NELL'INDUSTRIA, in collaborazione con P.Marconi, in Annuario 1989 delle Autonomie locali, Roma, Edizioni delle Autonomie locali, 1988, p.307.

3. RECENSIONE a Enrica Del Casale, Le privatizzazioni in Europa, in Rivista trimestrale di diritto pubblico, 1988, n.1, p.256.

4. INTERVENTI NELL'INDUSTRIA, in collaborazione con P.Marconi, in Annuario 1990 delle Autonomie locali, (diretto da S.Cassese), Roma Edizioni delle Autonomie locali, 1989, p. 289.

5. PROFILI DI DISCIPLINA DELLE FUNZIONI DELLA CONSOB IN TEMA DI INFORMAZIONE DEL MERCATO, Luiss, Ceradi Roma 1989.

6. PRIVATIZZARE: ESPERIENZE NEGLI ENTI LOCALI, in collaborazione con G.Orsini, in Queste istituzioni, n.83-84, 1990, p. 45.

7. INTERVENTI NELL'INDUSTRIA, in collaborazione con P.Marconi, in Annuario 1991 delle Autonomie locali, diretto da S.Cassese, Roma, Edizioni delle Autonomie locali, 1990, p.339.

8. INTERVENTI NELL'INDUSTRIA, in collaborazione con P. Marconi, in Annuario 1992 delle Autonomie locali, diretto da S.Cassese, Roma, Edizioni delle Autonomie locali, 1991, p. 290.

9. INTERVENTI NELL'INDUSTRIA, in collaborazione con P. Marconi in Annuario 1993  delle Autonomie locali, Roma Edizioni delle Autonomie, 1992, p. 289.

10. PROGETTO PER LA SEMPLIFICAZIONE DEI PROCEDIMENTI AMMINISTRATIVI (studio curato assieme a G.della Cananea), Roma, Pubblicazioni del Dipartimento della funzione pubblica, 1993.

11. LA SEMPLIFICAZIONE DEI PROCEDIMENTI AMMINISTRATIVI. PROPOSTE E REALIZZAZIONI, (studio curato assieme a G.della Cananea), Roma, Pubblicazioni del Dipartimento della funzione pubblica, 1993.

12 CARTA DEI SERVIZI PUBBLICI. PROPOSTA E MATERIALI DI STUDIO, (studio curato assieme a G.della Cananea e P.Marconi), Roma, Pubblicazioni del Dipartimento della funzione pubblica, 1993.

13 LA SEMPLIFICAZIONE DEI PROCEDIMENTI DEL MINISTERO DELL'INDUSTRIA, DEL COMMERCIO E DELL'ARTIGIANATO, (studio curato assieme a L. Cici), Roma, Pubblicazioni del Dipartimento della funzione pubblica, 1993.

14. L'ATTUAZIONE DELLA LEGGE 7 AGOSTO 1990, N.241 E LA SEMPLIFICAZIONE DEI PROCEDIMENTI AMMINISTRATIVI, (studio curato assieme a S.Battini), Roma, Pubblicazioni del Dipartimento della funzione pubblica, 1994

15. INTERVENTI NELL'INDUSTRIA, in collaborazione con P. Marconi in Annuario 1994 delle Autonomie locali, Roma Edizioni delle Autonomie, 1993, p.275.

16. L'ATTIVITA'NORMATIVA DEL GOVERNO. Aprile e maggio 1995 (lavoro curato da G.Vesperini), su Giornale di diritto amministrativo, n.8/1995.

17. L'ATTIVITA'NORMATIVA DEL GOVERNO. SETTEMBRE ED OTTOBRE 1994 (lavoro curato da G.Vesperini), in Giornale di diritto amministrativo, n.1, 1995.

18. L'ATTIVITA'NORMATIVA DEL GOVERNO. NOVEMBRE E DICEMBRE 1994 (lavoro curato da G.Vesperini), su Giornale di diritto amministrativo, n.3, 1995.

19. L'ATTIVITA'NORMATIVA DEL GOVERNO. Gennaio, Febbraio e Marzo 1995 (lavoro curato da G.Vesperini), su Giornale di diritto amministrativo, n.6/1995.

20. L'ATTIVITA'NORMATIVA DEL GOVERNO. Giugno e luglio 1995 (lavoro curato da G.Vesperini), su Giornale di diritto amministrativo, n.10/1995.

21 L'ATTIVITA'NORMATIVA DEL GOVERNO. Agosto e settembre 1995 (lavoro curato da G.Vesperini), su Giornale di diritto amministrativo, n.12/1995.

22. L'ATTIVITA'NORMATIVA DEL GOVERNO. Ottobre e novembre 1995 (lavoro curato da G.Vesperini), su Giornale di diritto amministrativo, n.2/1996.

23. L'ATTIVITA'NORMATIVA DEL GOVERNO. dicembre 1995 e gennaio 1996 (lavoro curato da G.Vesperini), su Giornale di diritto amministrativo, n.4/1996.

24. L'ATTIVITA'NORMATIVA DEL GOVERNO. febbraio e marzo 1996 (lavoro curato da G.Vesperini), su Giornale di diritto amministrativo, n.6/1996.

25 L'ATTIVITA'NORMATIVA DEL GOVERNO. aprile e maggio 1996 (lavoro curato da G.Vesperini), su Giornale di diritto amministrativo, n.8/1996.

26. L'ATTIVITA'NORMATIVA DEL GOVERNO. giugno e luglio 1996 (lavoro curato da G.Vesperini), su Giornale di diritto amministrativo, n.10/1996.

27. L'ATTIVITA'NORMATIVA DEL GOVERNO. agosto e settembre 1996 (lavoro curato da G.Vesperini), su Giornale di diritto amministrativo, n.12/1996.

28. SINDACO, in Annuario 1995 delle Autonomie locali, Roma Edizioni delle Autonomie, 1995, p. 501.

29. L'ATTIVITA'NORMATIVA DEL GOVERNO. ottobre e novembre 1996 (lavoro curato da G.Vesperini), su Giornale di diritto amministrativo, n.2/1997.

30. L'ATTIVITA'NORMATIVA DEL GOVERNO. dicembre 1996 e gennaio 1997 (lavoro curato da G.Vesperini), su Giornale di diritto amministrativo, n.4/1997.

31. L'ATTIVITA'NORMATIVA DEL GOVERNO. febbraio e marzo 1997 (lavoro curato da G.Vesperini), su Giornale di diritto amministrativo, n.6/1997.

32. L'ATTIVITA'NORMATIVA DEL GOVERNO. aprile e maggio 1997 (lavoro curato da G.Vesperini), su Giornale di diritto amministrativo, n.8/1997.

33. L'ATTIVITA'NORMATIVA DEL GOVERNO. giugno  e luglio 1997 (lavoro curato da G.Vesperini), su Giornale di diritto amministrativo, n.10/1997.

34. L'ATTIVITA'NORMATIVA DEL GOVERNO. agosto e settembre 1997 (lavoro curato da G.Vesperini), su Giornale di diritto amministrativo, n.12/1997.

35. L'ATTIVITA'NORMATIVA DEL GOVERNO. ottobre e novembre 1997 (lavoro curato da G.Vesperini), su Giornale di diritto amministrativo, n.2/1998.

36. L'ATTIVITA'NORMATIVA DEL GOVERNO. dicembre 1997 e gennaio 1998 (lavoro curato da G.Vesperini), su Giornale di diritto amministrativo, n.4/1998.

37. L'ATTIVITA'NORMATIVA DEL GOVERNO. febbraio e marzo 1998 (lavoro curato da G.Vesperini), su Giornale di diritto amministrativo, n.6/1998.

38. L'ATTIVITA'NORMATIVA DEL GOVERNO. aprile e maggio 1998 (lavoro curato da G.Vesperini), su Giornale di diritto amministrativo, n.8/1998.

39. L'ATTIVITA'NORMATIVA DEL GOVERNO. giugno e luglio 1998 (lavoro curato da G. Vesperini), su Giornale di diritto amministrativo, n.10/1998.

40. L'ATTIVITA'NORMATIVA DEL GOVERNO. agosto e settembre 1998 (lavoro curato da G.Vesperini), su Giornale di diritto amministrativo, n.12/1998.

41. L'ATTIVITA'NORMATIVA DEL GOVERNO. ottobre e novembre 1998 (lavoro curato da G.Vesperini), su Giornale di diritto amministrativo, n.3/1999.

42. L'ATTIVITA'NORMATIVA DEL GOVERNO. gennaio e febbraio 1999 (lavoro curato da G.Vesperini), su Giornale di diritto amministrativo, n.5/1999.

43. UNA NUOVA RIVISTA: LA RIVISTA TRIMESTRALE DELLA SCUOLA DI PERFEZIONAMENTO PER LE FORZE DI POLIZIA, in Rivista trimestrale di diritto pubblico, n.2, 1988, p.537.

44. UN CONVEGNO SULLA NAZIONALIZZAZIONE DELL'INDUSTRIA ELETTRICA, in Rivista trimestrale di diritto pubblico, n.3 1989, p.904.

45. IL RAPPORTO C.E.R. SULLA POLITICA MONETARIA, in Rivista trimestrale di diritto pubblico, n.3 1989, p.905.

46. LA RIVISTA DELL'ISTITUTO NAZIONALE DELLA PREVIDENZA SOCIALE, in Rivista trimestrale di diritto pubblico, n.3 1989, p.907.

47. UN CONVEGNO SULLA PICCOLA IMPRESA, in Rivista trimestrale di diritto pubblico n.4 1989, p.1288.

48. LA RELAZIONE ILLUSTRATIVA DEL BILANCIO DELLE SOCIETA' CON TITOLI QUOTATI IN BORSA IN UNA RECENTE CIRCOLARE DELL'ASSONIME in Rivista trimestrale di diritto pubblico n.4 1989, p.1289.

49. RECENSIONE a Piergiorgio Alberti, il pedaggio stradale tra autorità e contrattazione, in Rivista trimestrale di diritto pubblico, n.1 1990, p.297.

50. RECENSIONE a Elisabetta Catelani e Enzo Cheli (a cura di),  I principi negli statuti regionali, in Rivista trimestrale di diritto pubblico, n. 2, 2008, p 605

51. RECENSIONE a Sara Valaguzza, La frammentazione della fattispecie nel diritto amministrativo a conformazione europea, in Rivista trimestrale di diritto pubblico, n. 4, 2008, p.1157

52. Segnalazione di Marco D’Alberti, Poteri pubblici, mercati e globalizzazione, su Giornale di diritto amministrativo n.9/2008, p.1031

53. Segnalazione di Luca Castelli, Prospettive di interpretazione e di attuazione della via italiana al “federalismo”,  su Giornale di diritto amministrativo  n.10/2008, p.1155.

54. RECENSIONE a Paolo Lazzara, I procedimenti amministrativi ad istanza di parte. Dalla disciplina generale sul procedimento (l.241/90) alla direttiva “servizi” (2006/123/ce), in Rivista trimestrale di diritto pubblico, n. 2/2009, p. 518.

 

55. Segnalazione di Luciano Vandelli (a cura di), L’attività amministrativa: casi e interpretazioni. La legge n.241/1990 nella giurisprudenza, in Giornale di diritto amministrativo n.4/2009, p. 428.

56. SEGNALAZIONE di Alessandra Serio, Il principio di buona amministrazione procedurale. Contributo allo studio del buon andamento nel contesto europeo,  in Giornale di diritto amministrativo n.6/2009, p. 680.

57. Recensione a Barbara Marchetti (a cura di), L’amministrazione comunitaria. Caratteri, accountability e sindacato giurisdizionale, in Rivista trimestrale di diritto pubblico, 2009, p. 1091.

58. Recensione a Better regulation, edited by Stephen Weatherhill, in Rivista trimestrale di diritto pubblico, 2009, p. 1085.

59. Recensione a Diana-Urania Galetta, L’autonomia procedurale degli Stati membri dell’Unione europea: Paradise Lost? Studio sulla cd. autonomia procedurale: ovvero sulla competenza procedurale funzionalizzata, in Rivista trimestrale di diritto pubblico, 2010, p. 562.

60. Recensione a Anna Simonati, Procedimento amministrativo comunitario e principi a tutela del privato nell’analisi giurisprudenziale, in Rivista trimestrale di diritto pubblico, 2010, pag. 869

61. I COSTI DELLA DISCIPLINA EUROPEA SULL’ECONOMIA BRITANNICA E LE TECNICHE DI BETTER REGULATION, in Rivista trimestrale di diritto pubblico, 2014, pag. 263

 

61. SEGNALAZIONE di Andrea Graziosi, L’università per tutti. Riforme e crisi del sistema universitario italiano, il Mulino, in Giornale di diritto amministrativo, 2010, p. 1083.

62. Recensione a Luca De Lucia, Amministrazione transnazionale e ordinamento europeo. Saggio sul pluralismo amministrativo, in Rivista trimestrale di diritto pubblico, 2010, p. 1137.

63. SEGNALAZIONE di La dirigenza dello Stato e il ruolo della Scuola superiore della pubblica amministrazione (a cura di B.G.Mattarella), Edizioni della Scuola superiore della pubblica amministrazione, Roma, in Giornale di diritto amministrativo, 2011, p. 189.

64. Recensione a Annalisa Ghiribelli, Decretazione d’urgenza e qualità della produzione normativa, in Rivista trimestrale di diritto pubblico, 2012, p. 1118.

65. Recensione a Fabio Giglioni, Governare per differenza. Metodi europei di coordinamento, in Rivista trimestrale di diritto pubblico, 2013, p. 1084.

66. Presentazione di   LO STATO DELLA SCIENZA GIURIDICA ITALIANA. Anvur- Valutazione della qualità della ricerca 2004-2010. Rapporto finale 30 giugno 2013, in Giornale di diritto amministrativo 2014, p.758.

67. SEGNALAZIONE di G.Napolitano, La logica del diritto amministrativo, il Mulino, Bologna 2014, in Giornale di diritto amministrativo 2014, p.765.

68. Recensione a Antonio Banfi, Elio Franzini, Paola Galimberti, Non sparate sull’umanista. La sfida della valutazione, in Legal Roots. The International Journal of Roman Law, Legal History and Comparative Law, 2015, 4, p.361.

ARTICOLI ON LINE E DI GIORNALE

1. I  PROBLEMI DEL CAMBIAMENTO (intervista a Giulio Vesperini a cura di Salvatore Speranza, in ViaPO, 13 giugno 2009, pag.7)

2. La riforma dell’ordinamento locale: un’occasione persa per il governo?, in http://www.crusoe.it/articoli/la-riforma-dell-ordinamento-locale-un-occasione-persa-per-il-governoss/299/

3. Contenimento della spesa ed offerta formativa, in http://www.imille.org/2009/10/contenimento-della-spesa-e-offerta-formativa/

4. UNA SCELTA DISCUTIBILE, IN http://www.imille.org/2009/11/una-scelta-discutbili/.

5. CONOSCERE PER DELIBERARE O PREDICHE INUTILI? in http://www.imille.org/2009/12/conoscere-per-deliberare-o-prediche-inutili/

6. I PROBLEMI DEL DDL GELMINI DI RIFORMA DELL’UNIVERSITA’ in http://www.imille.org/2009/12/i-problemi-del-ddl-gelmini-di-riforma-dell%e2%80%99universita/

7. LA BUONA REGOLAZIONE E LE AUTORITA’ INDIPENDENTI (in collaborazione con A. Natalini), in http://www.crusoe.it/articoli/la-buona-regolazione-e-le-autorita-indipendenti/317/

8. IL PARLAMENTO: “ORGANO DI TEATRO” O “LOGGIONE”? A PROPOSITO DI UN RECENTE RAPPORTO DEL COMITATO PER LA LEGISLAZIONE, in http://www.crusoe.it/articoli/il-parlamento-organo-di-teatro-o-loggione-ss-a-proposito-di-un-recente-rapporto-del-comitato-per-la/338/.

9. “Studiare a Giurisprudenza” secondo il Professor Vesperini: il variegato mondo del corso di laurea in legge, in http://www.controcampus.it/2012/08/studiare-a-giurisprudenza-il-variegato-mondo-del-corso-di-laurea-in-legge/

10. Decreti attuativi,  perché no, intervista a Giulio Vesperini, professore ordinario di diritto amministrativo, e il costituzionalista Giovanni Guzzetta, in http://www.lindro.it/politica/2014-07-11/134560-decreti-attuativi-perche-no.

11. Amministrazione pubblica: a parlare (e scrivere) bene si fa peccato?, in http://www.treccani.it/magazine/lingua_italiana/speciali/De_Mauro/Vesperini.html

Ultimi lavori scientifici disponibili in archivio aperto

  • Note a margine di una recente ricerca sulla semplificazione amministrativa
    (Title: Note a margine di una recente ricerca sulla semplificazione amministrativa Authors: Vesperini, Giulio Abstract: Una recente ricerca promossa dalla fondazione Astrid fornisce un quadro interessante delle politiche di semplificazione amministrativa in Italia, delle loro caratteristiche e delle innovazioni più importanti che sono state introdotte. Queste ultime sono fondamentalmente di sei tipi e riguardano, rispettivamente, lo sviluppo di una pluralità di vie amministrative; la rilevanza accordata ad una dimensione conoscitiva; la partecipazione dei privati; una caratterizzazione policentrica; l’europeizzazione e la convergenza tra gli ordinamenti nazionali degli Stati membri dell’Unione europea.)
  • Le discipline comunitarie dei diritti amministrativi nazionali: un'introduzione
    (Title: Le discipline comunitarie dei diritti amministrativi nazionali: un'introduzione Authors: Vesperini, Giulio Abstract: Le indagini sul diritto amministrativo europeo prendono in considerazione tre diverse dimensioni. Quella del complesso dei principi e delle regole che disciplinano l'organizzazione e le azioni delle istituzioni comunitarie. Quella delle esecuzione delle politiche e delle discipline europee e dei compiti assegnati a questo scopo alle amministrazioni nazionali. Quella della cd. europeizzazione del diritto amministrativo. Sono parti integranti di questo ultimo tipo di indagine, anche se finora non hanno ricevuto un approfondimento adeguato nella letteratura, quelle che si possono definire le discipline comunitarie dei diritti amministrativi nazionali.Questo lavoro pone le premesse per lo studio di queste stesse discipline, delle loro principali caratteristiche, dei problemi che pongono.)
  • I manuali e la parte speciale del diritto amministrativo
    (Title: I manuali e la parte speciale del diritto amministrativo Authors: Vesperini, Giulio Abstract: La parte speciale del diritto amministrativo ha occupato, fino ad un recente passato, una posizione secondaria nella manualistica. La frammentazione del diritto amministrativo in una moltitudine di leggi speciali, singolari e settoriali fa ritenere alla scienza, per un lungo tempo, che il proprio compito, specie con le opere di carattere generale, sia quello di fornire le coordinate per inquadrare le varie normative, senza perdersi dietro ai tanti rivoli del diritto positivo. Questa convinzione rimane sostanzialmente immutata per oltre un secolo, anche se nel corso del tempo si modificano sia il contesto teorico nel quale essa si inserisce, sia gli esiti che ne derivano in ordine ai contenuti e alla collocazione della parte speciale del diritto amministrativo nella manualistica. Così, nel sessantennio che intercorre tra gli anni Novanta del XIX secolo e gli anni Cinquanta del secolo XX, solo pochi manuali ripartiscono la trattazione tra parte generale e parte speciale; i confini tra le due parti sono mobili; anche negli autori che la propongono, tuttavia, la distinzione rimane poco visibile nell’impianto del testo e per la costruzione delle due parti sono diversi gli approcci teorici utilizzati. Nel cinquantennio successivo, invece, solo di rado i manuali ripropongono la distinzione tra parte generale e parte speciale; sono pubblicati una serie di manuali concernenti singoli settori dell’azione amministrativa; si hanno quindi due diversi tipi di opere istituzionali, non coordinate tra loro e dirette a destinatari diversi. A partire dalla fine degli anni Novanta del secolo XX, inizia una nuova fase della storia del diritto amministrativo speciale. Alcune opere pubblicate a cavallo dei due secoli, infatti, contengono una parte generale e una parte speciale e propongono una visione complessiva e di assieme dei principali settori dell’azione amministrativa. Si può ipotizzare che questo mutamento dipenda da quattro diversi ordini di fattori: la tendenza, avviatasi da tempo, alla diversificazione dei generi delle opere manualistiche; la riforma degli ordinamenti didattici del 1999; l’ambizione teorica di provvedere ad una perimetrazione del campo vasto della materia del diritto amministrativo; e, soprattutto, l’emersione di un corpo positivo di diritto amministrativo generale che orienta le normative speciali.)
  • Regional and Local government in Italy: an overview
    (Title: Regional and Local government in Italy: an overview Authors: Vesperini, Giulio Abstract: The constitutional and legislative reforms of the last decade have created some important tensions in the regional and local systems. One first tension derives from the multiple relationships between the different components of the national government. At the same time, the autonomy of the regions and local governments has been growing; the tools available to the central government for guiding the periphery are being transformed; the spaces for the cooperation between the regions, local governments and the State are being expanded; an unprecedented number of conflicts between the regions and the State are coming before the Constitutional Court; the much-hyped decentralization has been realized only in part. Another tension has been created by the resistance of central and local governments to the implementation of the reforms: for the central government institutions, this is demonstrated by the failure of decentralization policies; for the peripheral institutions. These resistances hinder innovation, but do not block it altogether: among other things, local governments have found alternative and more flexible forms of aggregation; the decentralization that has been implemented, though much less than that announced, has still significantly altered the functional identity of the regions and local governments in just a few years; the political and administrative organization has experienced important changes. There is, finally, a tension between the essential features of the constitutional reform and the concrete developments in the local and regional systems. The constitutional model is based on a two-fold principle of separation: the separation of areas of legislative competences by subject-matter and the separation of the types of administrative functions.)
  • Per uno studio delle tendenze di riforma del sistema universitario
    (Title: Per uno studio delle tendenze di riforma del sistema universitario Authors: Vesperini, Giulio Abstract: Negli ultimi venti anni, le universita` italiane hanno subito un cambiamento molto profondo che ne ha toccato tutte le principali componenti. Si e` modificato anche il paradigma dei rapporti tra le universita` stesse e il governo. Nel quindicennio trascorso tra la fine degli anni Ottanta del secolo scorso e la prima meta` di questo secolo il principio informatore era quello dell’autonomia: pur variamente contraddetto da una serie di interventi del Parlamento e del governo esso rimaneva comunque il parametro fondamentale dei rapporti in questione. Nell’ultimo quinquiennio, invece, una pluralita` di discipline, riguardanti principalmente la valutazione, il reclutamento, la didattica e l’organizzazione di governo degli atenei, hanno affiancato a quello di autonomia una pluralita` di diversi altri principi regolatori del rapporto tra le amministrazioni centrali e gli atenei. Questo testo propone una prima ricostruzione di questi sviluppi e fornisce alcuni dati per una migliore conoscenza di una serie di vicende connesse al funzionamento delle universita` (principalmente quelle del sistema dei concorsi per il reclutamento di professori e ricercatori)
  • Le autonomie locali nello Stato regionale
    (Title: Le autonomie locali nello Stato regionale Authors: Vesperini, Giulio Abstract: Lo scritto intende indagare sulle ragioni e le conseguenze della maggiore attenzione prestata dalla giurisprudenza costituzionale alla posizione degli enti locali, all'indomani dell'approvazione del nuovo titolo V della Costituzione. A tal fine, dopo aver analizzato i principali aspetti del mutamento, si formulano ipotesi sulle sue cause e, contestualmente, ci si chiede se dalle pronunce in materia possano essere enucleate le principali funzioni svolte di recente dalla Corte costituzionale nei riguardi delle autonomie costituzionalmente garantite agli enti locali.)
  • Il principio del contraddittorio e le fasi comunitarie di procedimenti globali
    (Title: Il principio del contraddittorio e le fasi comunitarie di procedimenti globali Authors: Vesperini, Giulio Abstract: Si esamina la nota sentenza Kadi della Corte di Giustizia con la quale si censura la decisione adottata dalle istituzioni comunitarie in attuazione delle disposizioni prese in sede globale per il mancato rispetto delle garanzie del giusto procedimento.)
  • Global and European Constraints Upon National Right to Regulate: The Services Sector
    (Title: Global and European Constraints Upon National Right to Regulate: The Services Sector Authors: Vesperini, Giulio; Battini, Stefano Abstract: This volume brings together research aimed at shedding light on a general problem, by focusing specifically on the services sector. In the WTO system, the services sector is regulated by the General Agreement on Trade in Services (GATS); in the European system, it is regulated by a broad and complex body of rules, combining judge-made principles with those embodied in the secondary legislation, which codifies and applies these principles to different regulated sectors. The general problem at the core of this study stems from the difficulty in striking a balance between two important needs. One the one hand, there is the need to recognise national authorities' right to autonomously regulate and govern in their own territory. On the other hand, there is the need to limit this power of autonomous regulation, mainly to protect the right of foreign economic operators to access the national market and function in conditions of equality with respect to all other operators. This problem is addressed from the particular perspective of administrative law. The premise underlying the various contributions is that supranational (global and European) law constrains domestic regulation (and domestic administrations) largely through techniques and procedures drawn from administrative law. Sovereignty-limiting procedures developed by national legal systems in order to protect citizens have been readapted by supranational public powers to protect the rights of foreign economic operators and to realise the goal of market integration. This administrative law perspective also gives shape to the structure of this volume, which is divided into three thematic areas. Each area corresponds to a category of constraints imposed by supranational administrative law upon States' right to regulate. Description: Giulio Vesperini and Stefano Battini editors)
  • Il governo della semplificazione
    (Title: Il governo della semplificazione Authors: Vesperini, Giulio Abstract: Due decreti del presidente del consiglio del settembre 2006, in attuazione di una legge del marzo dello stesso anno, hanno regolato composizione e funzioni del “comitato interministeriale per l’indirizzo e la guida strategica delle politiche di semplificazione e di qualità della regolazione” e dell’ “unità per la semplificazione e la qualità della regolazione”. In questo modo, essi hanno prefigurato una nuova fase nella disciplina del governo della semplificazione amministrativa e della qualità della regolazione, intervenendo, in particolare, sulla organizzazione e le funzioni in materia. Dopo una rapida ricostruzione delle precedenti fasi di questa disciplina, lo scritto esamina le innovazioni intervenute e i principali nodi problematici da esse poste.)
  • Le regioni e gli enti locali (a cura di G.Vesperini), in Il sistema amministrativo italiano, a cura di L.Torchia
    (Title: Le regioni e gli enti locali (a cura di G.Vesperini), in Il sistema amministrativo italiano, a cura di L.Torchia Authors: Vesperini, Giulio Abstract: Nell'ambito della ricerca collettiva sulle caratteristiche del sistema amministrativo italiano all'inizio del secolo XXI, questo capitolo, curato da G.Vesperini, indaga sulla conformazione del potere regionale e locale. Alla analisi delle norme e della giurisprudenza si affianca una indagine altrettanto approfondita sulle caratteristiche delle regioni e degli enti locali.)
  • Il diritto europeo e la ripartizione nazionale delle competenze tra lo Stato e le regioni
    (Title: Il diritto europeo e la ripartizione nazionale delle competenze tra lo Stato e le regioni Authors: Vesperini, Giulio Abstract: In questa nota, si concentra l’attenzione su un aspetto particolare, quello dell’influenza esercitata dall’ordinamento comunitario sulla disciplina dei poteri regionali e dei loro rapporti con lo Stato di appartenenza. L’indagine riguarda in modo più specifico le conseguenze del diritto comunitario sulla disciplina nazionale dei rapporti interni tra lo Stato e le regioni. In questo caso, è lo stesso ordinamento nazionale a dover porre in essere le misure necessarie per contemperare le esigenze dell’integrazione con quelle della propria struttura costituzionale di governo. L’indagine riguarda l’ordinamento italiano (ma con qualche cenno di tipo comparativo all’esperienza di altri Stati membri) e, con l’ausilio di decisioni del giudice costituzionale, tratta i seguenti quattro problemi: se la disciplina comunitaria possa derogare al riparto di competenze fissato dalla Costituzione; se la disciplina italiana della cd. fase ascendente sia conforme ai principi che informano il riparto costituzionale di competenze; se esista una differenza tra la disciplina dei rapporti comunitari e quella dei rapporti internazionali delle regioni; se si possa attribuire al diritto comunitario anche una valenza interpretativa della disciplina italiana in materia)
  • L'europeizzazione, l'internazionalizzazione e la disciplina dei procedimenti "generali" della regolazione, in Formez, Innovazione amministrativa e crescita. Volume I.1. Istituzioni, regole e mercato. Analisi e studi, Napoli
    (Title: L'europeizzazione, l'internazionalizzazione e la disciplina dei procedimenti "generali" della regolazione, in Formez, Innovazione amministrativa e crescita. Volume I.1. Istituzioni, regole e mercato. Analisi e studi, Napoli Authors: Vesperini, Giulio; Savino, Mario Abstract: La recente emersione di un diritto amministrativo europeo e globale, da un lato, e della funzione di regolazione, dall’altro, giustifica la scelta, operata in questo scritto, di focalizzare l’attenzione su due dei versanti che l’approccio tradizionale ha lasciato maggiormente in ombra: l’«europeizzazione» ed «internazionalizzazione» dei procedimenti amministrativi nazionali, e la disciplina dei procedimenti generali in materia di regolazione. Questa scelta è indotta dalla esigenza di tener conto degli spunti forniti dalla scienza amministrativistica più attenta alle nuove tendenze. Sotto il primo profilo, si tratta di «aggiornare» la visione dei procedimenti come oggetto di una disciplina esclusivamente nazionale. Sotto il secondo profilo, diverse sono le voci che sottolineano l’urgenza di una più adeguata disciplina dei procedimenti in materia di regolazione, ed in particolare di quelli a carattere generale, di cui la legge italiana sul procedimento si disinteressa.)
  • Il riparto delle funzioni in materia ambientale. Un'introduzione
    (Title: Il riparto delle funzioni in materia ambientale. Un'introduzione Authors: Vesperini, Giulio Abstract: Quali sono i principi informatori del riparto delle competenze tra lo Stato, le regioni e gli enti locali con riguardo alle attribuzioni amministrative in materia di tutela dell’ambiente? Per rispondere a questa domanda, si esaminano due diverse aspetti. Il primo riguarda la distribuzione del potere legislativo di allocazione e regolazione delle funzioni amministrative tra lo Stato e la regione. Quindi, si tratta di identificare i principi in base ai quali si ripartisce il potere di disciplina delle funzioni amministrative. Il secondo aspetto riguarda, invece, la distribuzione delle funzioni amministrative tra lo Stato, le regioni e gli enti locali.)
  • L'organizzazione dello Stato unitario
    (Title: L'organizzazione dello Stato unitario Authors: Vesperini, Giulio; Sandulli, Aldo Abstract: Lo scritto analizza la formazione dello Stato unitario, concentrandosi sui primi anni della sua esistenza, quelli compresi tra il 1861 e il 1864. Sono prese in considerazione, a questo fine, le componenti fondamentali dell'ordinamento italiano.)

           

Direttore: Prof. Giulio Vesperini 

tel. 0761 357899


Segreteria: tel. 0761 - 357876, fax 0761 - 357875

Via San Carlo, 32 - Viterbo

Contatti

seguici su facebook-icon    ios homescreen icon